La Lingua dei Segni e la musica protagoniste in biblioteca di Bormio

E’ da considerarsi un concreto segno di apertura nei confronti della diversità, che è sempre arricchimento, Canto tra le mani, la nuova proposta della biblioteca di Bormio rivolta a bambini e ragazzi dai 6 ai 15 anni. Dal primo agosto al 7 agosto, la biblioteca ospiterà un laboratorio sulla lingua dei segni e sul canto attraverso la gestualità. Le ore di laboratorio saranno messe a frutto nella costituzione di un Coro di Mani Bianche, ossia un coro in cui sono le mani a cantare attraverso la LIS (lingua dei segni italiana), che darà prova di sé in una esibizione pubblica.

Il laboratorio è curato da Titta Antonella Arpe, direttrice del Coro Mani Bianche di Chiavari – Liguria, in collaborazione con Noemi Zerbone, Lis Performer.

Se il laboratorio proposto dalla biblioteca si concretizza in un’esibizione aperta al pubblico, molti altri sono gli obiettivi sottesi dall’iniziativa. Opinione condivisa dagli organizzatori è che la musica sia un mezzo di comunicazione universale e come tale debba essere resa accessibile a tutti, anche attraverso la Lingua dei Segni Italiana. Un’opportunità unica per i nostri bambini, che avranno la possibilità di imparare una lingua vera e propria, con nozioni di grammatica e sintassi, in un’atmosfera serena e familiare. L’obiettivo di Canto tra le mani è quindi promuovere la LIS, la musica, l’integrazione e la libertà di espressione di ogni individuo. Al momento la costituzione del coro è circoscritta al mese di agosto; l’assidua frequentazione di Bormio da parte della Direttrice Titta Arpe fa però ben sperare in un prosieguo dell’attività sul lungo periodo.

Il Coro Mani Bianche si esibirà l’8 agosto, presso Bormio Golf, in occasione della presentazione del nuovo album del cantante Nicolò Pagliettini, presidente dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Sezione di Chiavari. Pagliettini sarà affiancato da Iacopo Cioni, terzo classificato all’edizione 2006 dello Zecchino d’Oro. L’evento consentirà ai giovani coristi e agli spettatori di avvicinare un mondo apparentemente distante dal nostro, rendendo tutti noi sostenitori di un messaggio di aggregazione e di apertura verso l’altro.

Per iscrizioni e ulteriori informazioni sul laboratorio Canto tra le mani, contattare la biblioteca di Bormio, via Peccedi 1; tel. 0342 912229; e-mail: bibliobormio@comune.bormio.so.it