Gli auguri di un buon anno scolastico da parte dell’Assessore alla Cultura Azzalini

É con grande piacere che in occasione dell’inizio dell’anno scolastico, a nome di tutta l’Amministrazione comunale, rivolgo il mio affettuoso saluto a tutti gli studenti, ai dirigenti scolastici, agli insegnanti, ai genitori e a tutto il personale della scuola.

Lo scorso anno la nostra provincia ha avuto il privilegio di ospitare il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in occasione dell’inaugurazione dell’anno scolastico; il Presidente si è rivolto a tutte le componenti scolastiche con queste parole: “l’educazione è il fattore centrale e decisivo nello sviluppo del Paese e radice del futuro nazionale e, per questo, dobbiamo sollecitare attenzione, rivendicare diritti, chiedere sicurezza e speranza”. Parole che ci devono accompagnare anche in questo anno scolastico.
Rivolgo un particolare benvenuto a tutti i bambini del primo anno della Scuola dell’infanzia e della Scuola primaria, che con ansia e… qualche pianto si staccheranno dalle braccia amorevoli della mamma o del papà!
La scuola di tutti, la scuola per tutti, la scuola dell’inclusione, la scuola dell’integrazione, deve consentire agli alunni di migliorare la propria preparazione, sia in termini di conoscenza sia in termini di “saper fare”; la scuola deve tradursi in un luogo di allenamento quotidiano, dove la forma fisica e mentale vengono alimentate giorno per giorno con l’aiuto fondamentale dei docenti che, con ammirevole impegno, dedizione e pazienza, si occupano dei bisogni formativi degli alunni.
Rivolgo un augurio ai genitori e alle famiglie affinché sappiano sostenere i ragazzi nelle attività scolastiche con la loro presenza e la loro insostituibile opera educativa, collaborando con la scuola e partecipando in maniera attiva al processo di maturazione dei loro figli, futuri cittadini.
Consentitemi di salutare caramente tutti gli studenti (soprattutto quelli che mi hanno sopportato per cinque anni) che, concluso il percorso scolastico superiore, si apprestano a intraprendere nuove esperienze universitarie o lavorative. Studiate, impegnatevi, costruite il vostro futuro e non dimenticate mai il nostro paese: abbiamo bisogno di voi!
Vorrei concludere con le parole illuminanti pronunciate quasi mezzo secolo fa, ma sempre di straordinaria attualità, da Martin Luther King: “sii sempre il meglio di ciò che sei, cerca di scoprire il disegno che sei chiamato ad essere e con passione realizzalo nella vita”.

Un buon anno scolastico a tutti.
Assessore alla Cultura
Prof. Luigi Azzalini